Isolamento acustico . Quando porte e finestre fanno la differenza

Uno degli aspetti che rende più vivibile un’abitazione, o un ambiente di lavoro, è il suo isolamento acustico. Di fatto, a meno che non si abiti in luoghi isolati, la privacy che molti richiedono in ogni aspetto della vita quotidiana si perde all’interno delle proprie abitazioni: non solo per quanto riguarda la vita familiare, o lavorativa, ma anche per i rumori e suoni fastidiosi provenienti dall’esterno.

Un pessimo isolamento acustico, dato da pareti troppo sottili “come fogli di carta”, ci rende vulnerabili, condizionando anche il nostro benessere psico-fisico. Nella riqualificazione di un ambiente, oltre a prendere in considerazione la parte progettuale riferita al risparmio energetico, un occhio di riguardo va posto all’ isolamento acustico. Progettato un ripristino delle opere murarie creando contropareti in grado di assorbire e isolare il rumore, il suono e le vibrazioni, occorre assicurarsi che anche porte e finestre facciano altrettanto.

isolamento-acustico

Sono infatti le porte e le finestre che, se non scelti in modo oculato, rendono vano ogni intervento di isolamento acustico che termico. Quali sono i criteri per ottenere un buon isolamento acustico ? Le onde sonore penetrano attraverso i serramenti in due modi: attraverso le lastre di vetro delle finestre, o dei pannelli ciechi delle porte, oppure attraverso le fughe non perfettamente isolate da guarnizioni a tenuta ermetica.

Per ottenere un buon isolamento acustico è importante, quindi, che siano tenuti in considerazione importanti elementi quali:

  • L’utilizzo di uno spessore differenziato delle lastre di vetro che disperda le vibrazioni parallele;
  • L’impiego di particolari pellicole elastiche che rendano la superficie riflettente i rumori;
  • L’applicazione di guarnizioni e di metallerie che garantiscano la tenuta ermetica.

Una consulenza di rilevazione dell’inquinamento acustico è in grado di definire la tipologia di strutture da utilizzare per isolare acusticamente gli ambienti. In commercio esistono vari prodotti altamente qualificati in grado di abbattere le interferenze acustiche sino a 50 db. E’ il caso di abitazioni, o luoghi di lavoro, in prossimità di aeroporti o autostrade i cui fruitori rischierebbero patologie uditive e psicologiche non indifferenti. La stessa cosa valgasi per abitazioni in prossimità di locali notturni altamente frequentati dove schiamazzi e rumori di auto renderebbero impossibile un riposo adeguato.

Richiedi subito un contatto gratuito per l’ isolamento acustico :

Nome (richiesto)

Cognome (richiesto)

Email (richiesto)

Richiesta