Sgravio fiscale 55 %

22.11.2007
|

Approvati e recepiti due nuovi emendamenti

Desideriamo portare a conoscenza dell’esito positivo di due emendamenti al testo di Legge Finanziaria 2008. Sono stati approvati e recepiti i contenuti di due importanti emendamenti in materia di sgravio fiscale del 55% per interventi di riqualificazione energetica sul patrimonio edilizio esistente. La prima modifica consente ai contribuenti di detrarre le spese sostenute per gli interventi di riqualificazione energetica all’interno del limite complessivo previsto dalla legge ripartendo la detrazione in un numero di quote annuali, di pari importo, non inferiore a tre (come previsto dall’attuale normativa) e non superiore a dieci, a scelta irrevocabile del contribuente operata all’atto della prima detrazione. In questo modo viene recepito il principio che permette anche a contribuenti con redditi bassi la fruizione piena della detrazione consentita dalla legge distribuendola su un arco temporale piu’ ampio. Cio’ ampliera’ il numero di potenziali interessati agli interventi di sostituzione di infissi. Ancor piu’ importante e’ il recepimento del secondo emendamento. Infatti, per interventi minori di riqualificazione energetica degli edifici esistenti, nella fattispecie la sostituzione di finestre comprensive di infissi in singole unita’ immobiliari e l’installazione di pannelli solari termici, NON VERRA’PIU’ RICHIESTO, con decorrenza 1°Gennaio 2008, l’Attestato di Qualificazione energetica compilato da professionisti iscritti agli Ordini. Si tratta di una decisione che innesca una forte semplificazione delle procedure e un risparmio di costi per il beneficiario dello sgravio e che potra’ dare ulteriore impulso al mercato delle imprese produttrici di serramenti esterni. Attualmente il Testo di Legge Finanziaria e’ in discussione, e sara’ ns. cura tenervi informati sull’evoluzione degli argomenti inerenti la qualificazione energetica. Redazione La Porta