Giada Schneck

016-schneck-veneziana-37

Schneck Giada nasce a Pisa il 15 gennaio 1968 e sin dall’infanzia manifesta uno spiccato senso artistico. Il suo percorso di studi si delinea similarmente alla sua vocazione: frequenterà l’Istituto Statale d’Arte con indirizzo di Architettura e Arredamento, i primi 3 anni a Pisa e gli ultimi 2 a Firenze, conseguendo il diploma di Perfezionamento con una votazione di 97/100. L’introduzione nel mondo del lavoro la vede creare, nel decennio 1987 1997, progetti d’arredo “su misura” per la ditta Pucci Saoro di Limite sull’Arno (Fi). Qui disegna mobili e li realizza “a misura” del cliente consolidando una forte esperienza nel progetto esecutivo, nella scelta dei materiali, nell’assistenza alla produzione e alla messa in opera di ogni mobile che prende vita dalla sua immaginazione, rimanendo sempre attenda alle esigenze della committenza.
Forte di un’ormai collaudata esperienza, da febbraio 1997 fino a maggio 2009, collabora come Architetto d’interni per l’impresa di costruzioni Ferruccio Frascari Spa di Bologna. É qui che inizia a progettare diverse tipologie di appartamenti occupandosi dell’assistenza del cliente, dalla vendita fino alla consegna dell’immobile, talvolta “chiavi in mano”. Nel frattempo, per l’immobiliare Calderini Costruzioni, segue il progetto degli interni di 33 appartamenti, durante tutte le diverse fasi, dalla vendita fino alla consegna. Tra i suoi progetti meritevoli di nota, troviamo anche luoghi pubblici quali il bar gelateria Fresko e il bar Esedra di San Lazzaro di Savena. Grazie alla collaborazione con lo Studio Giorgio Pes di Roma il suo tratto creativo sconfina dai limiti del territorio nazionale, per giungere sulle sponde della Libia dove firma il progetto di una Villa e quello di un Resort, entrambe parte del segmento di lusso.Da luglio 2010 collabora come Architetto d’interni con la societa’ C.I.I.C.A.I. di Calderara di Reno (Bo), leader nel campo idrosanitario. Ed è proprio nel settore casa della stessa azienda, che sviluppa maggiore competenza e si fa strada tra i privati; firmando anche due partnership con imprese di costruzione locali per le quali studia e contratta un pacchetto “su misura” che prevede la realizzazione di un appartamento campione da mostrare ai potenziali acquirenti.